02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO E MERCATI

Piemonte, nel periodo 2014-2018, 131 milioni di euro attivati dall’Ocm Vino Promozione

Nel mirino principalmente i mercati sicuri, come Usa, Nord Europa e Canada, ma il futuro passa per i Paesi emergenti, dalla Cina alla Russia
OCM VINO, PIEMONTE, PROMOZIONE, vino, Italia
Piemonte, 131 milioni di euro in promozione attivati dall'Ocm Vino

131 milioni di euro: a tanto ammontano gli investimenti delle aziende piemontesi in promozione nei Paesi extra UE nella programmazione dell’Ocm Vino 2014-2018. Di questi, come ricorda la Regione Piemonte, 60 milioni di euro sono di fondi comunitari, ed il resto stanziato da 350 aziende vinicole e 5 Consorzi di Tutela, oltre a Piemonte Land of Perfection che riunisce tutti i consorzi di tutela piemontesi. Fondi Ocm ed investimenti che nel mirino hanno messo soprattutto i mercati sicuri e solidi: Usa (40%), Cina (20%), Svizzera e Nord Europa (10%), Canada (9%), Russia e Giappone (8%).

Scelte, quelle dei vignaioli piemontesi, che in un certo senso vanno contro i principi dell’Ocm Vino Promozione che, come ricorda Daniela Scarzello, funzionaria della Regione Piemonte,
“dovrebbe essere quello di essere investiti in nuovi ed emergenti mercati. Tra l’altro, emerge che il vino è il prodotto più colpito dal protezionismo estero: il paese con i dazi maggiori è la Cina, seguita da Russia, India, Indonesia, Usa e Turchia. La Cina - si chiede la Scarzello - è un’opportunità? Vale la pena fare un piano sul Made in Italy solo per la Cina? La Russia è solo un mercato da difendere dalla contraffazione? Le politiche protezionistiche di Trump sono un pericolo per le nostre esportazioni? Quali sono i mercati emergenti interessanti?”.

Domande a cui si dovrà rispondere, e non solo in Piemonte, nei prossimi mesi e nei prossimi anni, partendo però da un dato sicuramente positivo, come spiega Tiziana Sarnari, analista di mercato Ismea. “Il Piemonte ha esportato 2,9 milioni di ettolitri di vino per un valore di 1 miliardo di euro, ed entro il 2025, si ipotizza che il volume di produzione e di consumo cresca del 10%. Per il Piemonte la crescita è confermata anche nel primo trimestre del 2019 per le Docg e Doc rosse sono 74 mila ettolitri e un fatturato di 61 milioni di euro con +7% in volume e +11% in valore. Non così bene per l’Asti spumante: nei primi tre mesi del 2019, segna una vendita di 52.000 ettolitri, pari a 20 milioni di euro (-32% in volume e -16% in valore). Aumenterà la fascia media dei vini, quelli tra i 5 e i 7 euro - avverte Sarnari - e nella nuova Pac, che partirà in primavera, sarà importante il concetto di sostenibilità ambientale nelle vigne”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli