02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

PRODURRE VINI DI QUALITÀ SENZA SOLFOROSA E DUREVOLI NEL TEMPO, DOPO UNA RICERCA “SCIENTIFICA” IN VIGNA E IN CANTINA DURATA 8 ANNI. È L’OBIETTIVO DEL “WINE RESEARCH TEAM”, COORDINATO DA RICCARDO COTARELLA CON 26 CANTINE, IL 16 MAGGIO ALL’AIS ROMA

Produrre vini di alta qualità senza solforosa e durevoli nel tempo, dopo un procedimento scientifico di ricerca in vigna e in cantina durato 8 anni. È l’obiettivo del “Wine Research Team”, che il 16 maggio all’Ais Roma, presenterà i risultati e farà degustare i vini delle 26 cantine del progetto coordinato dall’enologo Riccardo Cotarella (Allegrini, Castello di Cigognola, Carvinea, Còlpetrone, Coppo, Di Majo Norante, Falesco, Fattoria del Cerro, Fattorie Greco, La Guardiense, La Madeleine, La Murola, La Poderina, Leone De Castris, Poggio Le Volpi, San Patrignano, San Salvatore, Tenuta dell’Arbiola, Tenuta di Frassineto, Tenuta San Polo, Terre Cortesi Moncaro, Terre de la Custodia, Trequanda, Villa Matilde, Villa Medoro, Domaine du Comte de Thun). Con una tavola rotonda con Fabio Mencarelli e Riccardo Valentini (Università dalla Tuscia) e con il biologo Cesare Catelli. A spiegare la filosofia del progetto, anche le parole riportante nelle contro etichette dei vini: “La vite ed il vino accompagnano l’uomo nel suo cammino di Civiltà. La passione e la ricerca scientifica contribuiscono a superare limiti a volte impensabili”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli