02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Quintodecimo, Docg Fiano di Avellino Exultet 2016

Vendemmia: 2016
Uvaggio: Fiano
Bottiglie prodotte: 22.500
Prezzo allo scaffale: € 34,00
Azienda: Quintodecimo
Proprietà: Laura e Luigi Moio
Enologo: Luigi Moio

Luigi Moio, “o’ professore”, ha davvero bisogno di poche presentazioni. Se poi restringiamo il campo alla sua regione, la Campania, possiamo senz’altro affermare che si tratta di una vera e propria istituzione. Nato a Mondragone, in provincia di Caserta, è ordinario di enologia dell’Università Federico II di Napoli, oltre a vantare numerose consulenze con altrettante aziende vitivinicole della Regione. Fatto che ha contribuito non poco ha far crescere di livello queste realtà, dando l’idea delle immense potenzialità di questa terra, sia in termini di vitigni tradizionali che di vocazione dei molteplici territori. Quintodecimo è l'azienda di famiglia, anzi è prima di tutto la casa della famiglia Mojo, e si trova a Mirabella Eclano, in provincia di Avellino, 15 ettari a vigneto per una produzione media di 50.000 bottiglie. Evidentemente i vitigni protagonisti delle etichette aziendali sono il meglio che offre la Campania, Falanghina, Greco, Fiano e Aglianico. Il Fiano Exultet 2016 possiede una florealità chiara e definita, bocca, è fragrante, molto sapido e senz'altro capace di affrontare il tempo. Ottenuto dalle uve provenienti da una sola vigna di Fiano che si trova a Lapio, si affina in piccola parte in barrique nuove. Il suo nome è un omaggio all’Exultet di Mirabella Eclano, rotolo liturgico medioevale, formato da fogli di pergamena sui quali è trascritta la Benedictio Cerei.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli