02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Raccontare al pubblico più ampio possibile la grande varietà del vino italiano, in maniera semplice ed informale, tra i suoi 700 vitigni di cui oltre 430 autoctoni o di antica coltivazione: ecco l’obbiettivo del libro “Italian Wine Unplugged”

Italia
Il libro “Italian Wine Unplugged”

Raccontare al pubblico più ampio possibile la grande varietà del vino italiano, in maniera semplice ed informale, tra i suoi 700 vitigni di cui oltre 430 autoctoni o di antica coltivazione: ecco l’obbiettivo di “Italian Wine Unplugged”, volume firmato a più mani, e già disponibile in edizione digitale (www.italianwineunplugged.com), da Ian d’Agata e Stevie Kim, direttore scientifico e dg della Vinitaly International Academy, con i contributi di esperti di tutto il mondo come Geralyn Brostrom, Lingzi He, Michaela Morris, Michele Longo, JC Viens e Monty Waldin.
Un percorso nel vigneto Italia tra storia, geologia, climi, denominazioni e, soprattutto, vitigni, dalle grandi varietà tradizionali del Belpaese più conosciute, a quelle meno note, fino a quelle davvero rare e pressochè sconosciute, per quello che vuole essere uno strumento capace di offrire una “concisa ma completa introduzione scientifica e culturale al vino italiano e alle sue centinaia di vitigni autoctoni”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli