02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MEGAN ED HARRY

Royal Wedding “made in Italy”: limoni di Amalfi nella torta e confetti di Sulmona per le nozze

E chissà che il vino non sia proprio italiano, vista la passione della sposa per il Tignanello ...
ROYAL WEDDING, TIGNANELLO, Mondo
Sapori made in Italy per le nozze di Megan ed Harry

Il made in Italy diventa una questione reale: al matrimonio dell’anno, quello di domani tra il Principe d’Inghilterra Harry, il componente della Royal Family più amato a pari merito con la nonna Elisabetta II, e l’attrice statunitense Meghan Markle sarà tanta l’italianità protagonista. Partendo dall’attesissima torta nuziale, che, come da tradizione, sarà una vera e propria opera d’arte: Kensington Palace ha rivelato la ricetta proprio oggi, e l’ingrediente principale viene dal Belpaese. Si tratta di 200 limoni di Amalfi, famosi in tutto il mondo per il loro gusto unico, con cui la pasticcera reale Claire Ptak ha preparato la primaverile torta per gli sposini più seguiti del momento. E non è finita, l’azienda Pelino, famosa produttrice di confetti di Sulmona, ha reso noto che saranno proprio i loro i confetti ad essere serviti al Royal Wedding di domani. L’azienda di Sulmona è da tempo legata alla Corona, e i loro confetti tradizionali sono stati scelti anche per il matrimonio del Principe Carlo e Diana, e del fratello di Harry, William, e Kate Middleton.
Che la famiglia Reale inglese provi un certo amore per il made in Italy, d’altronde, non è certo una novità, condiviso da tempo anche dall’ultima arrivata, Meghan. La Markle, infatti, prima del fidanzamento con Harry, aveva un suo blog personale (chiuso insieme ai suoi profili social per volontà della Corona, ndr) il “The Tig”. Nome apparentemente privo di significato, ma è tutto il contrario: “Tig” sta per Tignanello, pregiato vino della famiglia Antinori, tra i maggiori produttori di vino italiani. Il Tignanello è una delle etichette cult del panorama enoico italiano, e i vigneti in cui nasce e viene prodotto sono considerate tra le più belle e affascinanti di tutta la Toscana: non è strano, quindi, che la futura nobile sia stata incantata proprio da questo vino che, come racconta lei stessa in un video (https://www.youtube.com/watch?v=JHWgZsQZteQ&app=desktop) le ha fatto scoprire l’arte che sta dietro alla degustazione. E chissà che domani, al matrimonio, non sia servito proprio del vino prodotto dalla famiglia Antinori. Oppure dai Frescobaldi, altro importante nome del mondo del vino italiano, e da sempre intimi e storici amici della Royal Family ...

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli