02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Sarà Merano, già luogo di incontro di grandi vini e tra le capitali dell’Alto Adige enoico, ad ospitare il Congresso Nazionale dei Sommelier Ais 2018 (1-4 novembre), tra convegni, visite alle cantine, Premio Trentodoc e degustazioni per appassionati

Sarà Merano, già luogo di incontro di grandi vini e tra le capitali dell’Alto Adige enoico, ad ospitare il Congresso Nazionale dei Sommelier Ais 2018 n. 52 (1-4 novembre), con, accanto ai lavori congressuali riservati ai soci (40.000, ndr), occasione di sintesi del lavoro svolto dall’Associazione e dai suoi sommelier nell’anno trascorso, a livello locale, regionale, nazionale e internazionale, momenti dedicati alle degustazioni, visite a cantine storiche e banchi d’assaggio aperti al pubblico, oltre ai consueti e apprezzatissimi spazi conviviali. Il Congresso è anche sede deputata alle fasi finali dei concorsi, a partire dal titolo di Miglior Sommelier d’Italia “Premio Trentodoc”, banco di prova e confronto tra sommelier, la cui preparazione si rivela costantemente in crescita. “Il passaggio da Taormina, nel 2017, a Merano - spiega il presidente Antonello Maietta - rappresenta lo spirito e la forza dell’Ais, presente capillarmente su tutto il territorio nazionale”. Merano, giardino dell’Alto Adige dal clima mite, oasi di benessere e acque termali, da sempre è il punto di riferimento per l’intera area mitteleuropea grazie alla sua posizione strategica sull’asse nord-sud Europa.
Info: www.aisitalia.it

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli