Vernaccia 175x100 manchette
Marchesi Barolo 175x100 manchette

Tra mercati, comunicazione, marketing e sostenibilità, ecco il futuro dell’Asti

A WineNews il nuovo presidente del Consorzio dell’Asti e del Moscato, Lorenzo Barbero: “puntiamo alla certificazione di sostenibilità”.

Nel tumultuoso 2020, Asti e Moscato d’Asti hanno dimostrato di saper stare sul mercato meglio di tanti altri vini. Il motivo è, tutto sommato, semplice: la forza sul canale della Gdo, da un lato, e i tanti mercati di esportazione, che non hanno fatto mancare il loro supporto. Dagli Usa alla Russia, passando per la Gran Bretagna, i mille volti delle bollicine piemontesi hanno saputo trovare risposte importanti. E da queste, come racconta a WineNews il neo presidente del Consorzio dell’Asti, Lorenzo Barbero, dovrà ripartire. Nel segno di un profilo rinnovato e di un territorio, Patrimonio Unesco, che ambisce alla certificazione di sostenibilità.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli