02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
NAS IN CANTINA

Treviso, sequestrati 7.300 ettolitri di Prosecco, mosto, zucchero, acido tartarico e acido solforico

Il Consorzio del Prosecco Docg: prodotti ammessi e legali, l’azione dei Carabinieri dimostra l’efficienza dei controlli sul territorio

In provincia di Treviso i Carabinieri del Nas hanno sequestrato 7.300 ettolitri di vino Prosecco, 440 di mosto e due tonnellate di zucchero di provenienza straniera, assieme ad acido tartarico e acido solforico, per un valore di circa 3 milioni di euro. Prima di parlare di scandalo, o di creare allarmismi spropositati, è giusto però partire da alcune precisazioni, fatte dallo stesso Consorzio del Prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg: innanzitutto, la presenza dello zucchero è una pratica autorizzata dalla legge nella fase della spumantizzazione e soprattutto non è dannosa per la salute del consumatore; lo stesso equivale per l’acido tartarico, anch’esso autorizzato in quanto acido naturale che si trova normalmente nell’uva; per quanto riguarda l’acido solforico è un prodotto che viene utilizzato per la sanificazione dei serbatoi e delle vasche. Allo stesso tempo, il sequestro dimostra l’efficienza dei controlli sul prodotto, che garantisce un’attenta tutela verso i consumatori, tanto che, come ricorda ancora il Consorzio del Prosecco Docg, su su 181 case spumantistiche e 433 vinificatori che operano sul territorio del Conegliano Valdobbiadene Prosecco, sono solo due le aziende in cui è stata riscontrata un’anomalia da parte degli organi di controllo competenti.

Andando nello specifico dell’azione del Nas, nella prima delle due aziende i Carabinieri hanno sequestrato 440 ettolitri di mosto e vino nuovo in fermentazione Docg non registrati, una tonnellata circa di zucchero di provenienza estera, nascosti in un ricovero per attrezzi su un bancale in 40 sacchi, privi di tracciabilità, 12 serbatoi con 1.040 ettolitri di vino, 30 chilogrammi di acido tartarico e tre litri di acido solforico, la cui detenzione è vietata nelle cantine. Nella la seconda il Nas ha sequestrato 6.300 ettolitri di vino nuovo in fermentazione non registrati, una tonnellata di zucchero estero non tracciato, che era nascosto in un veicolo aziendale, più altri due sacchi vuoti da 50 chili, il cui utilizzo serve per aumentare la gradazione del vino.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli