Slow Wine 2024
Allegrini 2024

Val d’Oca, Docg Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut 2022

Vendemmia: 2022
Uvaggio: Glera
Bottiglie prodotte: 150.000
Prezzo allo scaffale: € 12,00
Proprietà: cooperativa di soci produttori
Enologo: Carlo Pagotto, Andrea Fuson
Territorio: Valdobbiadene

Nata nell’immediato dopo guerra, la creazione della cooperativa La Cantina Produttori di Valdobbiadene ha aiutato alcuni contadini di Valdobbiadene a campare di viticoltura, dov’era difficile e costosa, viste le pendenze proibitive di certi vigneti. Nel 1952 129 soci fondano l’azienda e partecipano attivamente al recupero del territorio e alla costituzione del Consorzio di Tutela; oggi i soci sono 600 e contano su 1000 ettari di vigneto, comprendenti anche appezzamenti ad Asolo, nel Cartizze (con 14 ettari sui 108 totali del cru) e nelle Rive più celebri (140 ettari) della del Conegliano Valdobbiadene. Negli anni Novanta nasce il marchio Val d’Oca (essa stessa il toponimo di una tipica collina della zona) che nel 2008 si trasforma in un’azienda a sé stante. Il totale annuale della sua produzione si attesta sulle 13 milioni di bottiglie, suddivise in 4 linee: la Vo Collection composta da e etichette di Prosecco Doc e 3 linee composte da etichette Docg con Heritage (che comprende il Cartizze Dry e l’Uvaggio Storico); Le Rive (che comprende il Rive di Colbertaldo Dry, il Rive di San Pietro di Barbozza Brut e il Rive di Santo Stefano Extra Brut) e le Cuvée Classiche Millesimate Dry, Brut, Extra Brut e Brut Rosé. Da quest’ultima proviene il vino in assaggio, che profuma di agrumi con un cenno di note minerali, mentre in bocca si diffonde cremoso e leggermente sapido, chiudendo al sapore di caramella alla pera.

(ns)

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli