02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Vallepicciola, Toscana Igt Pinot Nero Boscobruno 2020

Vendemmia: 2020
Uvaggio: Pinot Nero
Bottiglie prodotte: 14.000
Prezzo allo scaffale: € 33,00
Proprietà: famiglia Bolfo
Enologo: Alessandro Cellai
Territorio: Chianti Classico

Vallepicciola, che inizia il suo percorso chiantigiano nel 1999, rappresenta uno dei progetti enologici più articolati che abbiano preso piede nel recente passato nella denominazione del Chianti Classico. Situata nella sottozona di Castelnuovo Berardenga, la cantina (dalla moderna e importante struttura, inaugurata nel 2016) oggi è forte di una superficie vitata rilevante, ben 107 ettari, da cui si ricavano 600.000 bottiglie di produzione complessiva. Il suo patrimonio varietale è assai composito, ad alimentare un ricco portafoglio etichette, comprendente anche una produzione spumantistica e, accanto all’immancabile Sangiovese, conta anche su varietà internazionali quali i “classici” Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Merlot, ma anche sul più esotico, almeno a queste latitudini, Pinot Nero. La declinazione aziendale di quest’ultimo porta il nome di Boscobruno, il nome del vigneto a Vagliagli, di poco più di 2 ettari di estensione, da cui è ottenuto. Si tratta di un vino fermentato in cemento e poi passato in barrique dove effettua la malolattica e dove poi riposa per 18 mesi in affinamento. La versione 2020 possiede un profilo olfattivo dai rimandi alla fragola e al mirtillo maturi, con abbondante speziatura dai toni affumicati a completarne il quadro. In bocca, il sorso è dolce, morbido e polposo, dalla progressione quasi avvolgente e dal finale intenso, ancora su toni speziati ed affumicati.

(fp)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli