02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Villa Canestrari, Docg Amarone della Valpolicella Riserva 1888 2013

Vendemmia: 2013
Uvaggio: Corvina, Rondinella, Corvinone e altri vitigni
Bottiglie prodotte: 8.888
Prezzo allo scaffale: € 83,00
Proprietà: Adriana Franchi, Francesco Bonuzzi
Enologo: Alessandro Tacconi, Luigi Andreoli
Territorio: Valpolicella

La storia di Villa Canestrari comincia nel 1888, quando Carlo Bonuzzi, capostipite della famiglia e proprietario di alcuni vigneti nella Val d’Illasi, si diploma alla regia scuola di enologia di Conegliano Veneto e comincia a mettere in bottiglia e a vendere i vini aziendali. Gli eredi di Bonuzzi, nel 1992, si sono associati con l'Azienda Franchi, proprietaria della Villa Canestrari, dando origine all’assetto aziendale come la conosciamo oggi e disegnando una svolta significativa per questa realtà veneta sul piano produttivo. I vigneti, che occupano una superficie di 19 ettari divisa in quattro poderi - Tenuta Lanoli, Tenuta Casaletti, il Brolo e la tenuta Sande - sono situati tutti nella zona collinare ad est di Verona e cioè la Val d’Illasi, tra i comuni di Colognola ai Colli e Illasi, con terreni alluvionalo-calcarei calcareo, tendenzialmente ghiaioso, a substrato vulcanico o da falda di detriti a rocce marine. L’Amarone della Valpolicella 1888 Riserva, celebra in etichetta le antiche origini della cantina e viene maturato per 18 mesi in barrique. La versione 2013 possiede colore rosso rubino trasparente, con leggere sfumature aranciate. Al naso si passa da ricordi di fiori appassiti, frutta rossa matura e in confettura, tabacco, cannella e cioccolato. In bocca, lo sviluppo è denso e consistente, con tannini morbidi e risolti, che conducono ad un finale avvolgente e caldo dai ritorni speziati.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli