02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TENDENZE NEL CALICE

Vino e “questione di genere”: uomini e donne si equivalgono a livello di consumo e conoscenza

Ricerca Wine Intelligence e Women of the Vine & Spirits. Donne più attente ai temi etici, alla sostenibilità e a vini firmati da produttrici
DONNE, GENERE, vino, WINE INTELLIGENCE, Mondo
Almeno nel consumo di vino, la parità di genere è raggiunta, ricerca di Wine Intelligence

Non solo sempre più in vesti di produttrici, sommelier, esperte e comunicatrici: le donne che si appassionano al vino e lo consumano sono sempre di più, in tutto il mondo, e stanno influendo sul mercato e su alcuni trend importanti. Per esempio, sono più interessante degli uomini nello scegliere vini carichi di valori etici e più attenti al tema della sostenibilità, ma anche, in una sorta di solidarietà di genere, ai vini prodotti da donne, che prediligo soprattutto quanto questo è in qualche modo dichiarato. Sono gli atout di un’indagine firmata da Wine Intelligence e dall’associazione Women of the Vine & Spirits, che ha indagato i comportamenti delle bevitrici di vino in 6 mercati strategici, come Usa, Regno Unito, Canada, Giappone, Cina e Australia. Un mercato, quello del vino che, almeno dal lato del consumo, ha raggiunto una certa parità di genere. Secondo la ricerca, il numero di consumatori e consumatrici di vino, nei mercati in oggetto, è identico (116 milioni di persone per ogni sesso), e la stessa proporzione vale per i 2 miliardi di persone che bevono vino del mondo. Anche a livello di conoscenza, inoltre, almeno se si parla di territori e marchi conosciuti, uomini e donne pari sono, sebbene i primi, soprattutto nel momento della scelta del vino al ristorante, siano ancora predominanti.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli