02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

VINO & MOTORI? UN BINOMIO INEDITO, ALMENO NELLA NASCAR, IL TEMPIO AMERICANO DELL’ALTA VELOCITA’ (E DELLA BIRRA), MA I VINI DI CANTINE RIUNITE, IMPORTATI IN USA DA BANFI VINTNERS, CONQUISTANO SEMPRE DI DIU’ GLI APPASSIONATI A STELLE & STRISCE

Poco conosciuta in Europa, ma molto seguita negli States, la Nascar - National Association for Stock Car Auto Racing organizza 1.500 gare, seguitissime in tv. È facile capirne l’importanza mediatica in termini di promozione pubblicitaria, e infatti il mondo della birra investe milioni nel facile binomio “birra & motori”: un’accoppiata scontata, che un gigante del vino sta provando ad incrinare. Cantine Riunite, importato negli States da Banfi Vintners, la madre americana della più grande azienda del Brunello di Montalcino, ha iniziato a sponsorizzare alcuni circuiti della Nascar nel 2009, offrendo campioni di vino tra il pubblico, per arrivare nel 2011 a d essere presente in 6 circuiti e 7 gare, distribuendo ben 69.000 “assaggi”, un fenomeno senza precedenti che sta conquistando gli appassionati americani dell’alta velocità.
Ma da dove nasce l’idea di coniugare vino e motori? Da un presupposto interessante: negli Usa le donne rappresentano il 70% del consumo di vino totale, e allo stesso tempo la “quota rosa” di fan della Nascar è salita nel 2011 dal% 40 al 45%. Quindi più donne appassionate di motori vuol dire più facilità di far passare il vino come valida alternativa alla birra ed agli altri alcolici, specie una volta tornati a casa dal circuito. E allora Cantine Riunite ha puntato su un vino che rappresenta il 90% delle vendite oltreoceano del gruppo, il Lambrusco, introdotto nel mercato americano nel 1969 e al numero uno tra i vini importati per 26 anni consecutivi (dal 1974 al 2000), e ancora stabilmente tra i primi 5: un vino popolare per conquistare la fiducia di tifosi estremamente leali, che nell’arco di pochi anni hanno imparato ad associare la Nascar al brand Cantine Riunite, grazie agli assaggi di Lambrusco e Moscato d’Oro a bordo pista, oltre ai buoni sconto per incoraggiare il consumo domestico.
E la storia continua online, sul sito di Cantine Riunite (www.riunite.com), dove l’azienda emiliana mette in palio la possibilità di salire a bordo di una Stock Car a fianco di un pilota professionista: un’idea che ha portato 200.000 contatti in pochi mesi. “È importantissimo per noi - spiega Charles Dellavecchia di Banfi Vintners - conquistare gli appassionati di Nascar: sono tra i consumatori più fedeli e più difficili da conquistare, molte aziende demordono, noi invece abbiamo tutta l’intenzione di andare avanti, soddisfatti del risultato raggiunto sin qui”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli