02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CONCORSI INTERNAZIONALI

Zenato al top, poi Santa Sofia, Siddura e non solo: l’Italia ai “Decanter Asia Wine Awards” 2018

Dominio veneto, con Amarone e Prosecco, nel concorso dedicato all’Asia della rivista Uk, con escursioni in Sardegna, Puglia e Basilicata
AMARONE, DECANTER ASIA WINE AWARDS, PROSECCO, SANTA SOFIA, SIDDURA, ZENATO, Mondo
Nadia e Sergio Zenato, alla guida della griffe della Valpolicella

La conquista dei mercati asiatici, per il vino italiano, oltre che dalla comunicazione e dalla formazione dei consumatori, passa anche per i concorsi e le medaglie assegnate dalle realtà più prestigiose della critica enoica internazionale. Come i “Decanter Asia Wine Awards” 2018 del prestigioso magazine Uk, che ha appena emesso i suoi verdetti. 560 i vini premiati per l’Italia, nel complesso, di cui uno solo con il “Platinum - Best in Show”, andato all’Amarone della Valpolicella Classico 2012 di Zenato, uno dei nomi più importanti del territorio veneto.
4, invece, i vini premiati con la medaglia “Platinum”. Uno è ancora un Amarone di una delle griffe della Valpolicella, ovvero l’Amarone della Valpolicella Classico Antichello 2014 di Santa Sofia, in compagnia del Vermentino di Gallura Spèra 2017 di Siddùra, una delle cantine di riferimento della Sardegna, mentre viene dalla Puglia il Primitivo del Salento 2017 di Allenico, e dalla Basilicata arriva il Verbo Malvasia 2017 della Cantina di Venosa.
“Parlano” tutte veneto, invece, i tre vini “Gold”:, che sono il Prosecco Fiol di 3GP, il Prosecco di Conegliano Valdobbiadene Superiore 2017 Rive di Ogliano Contrada Granda di Masottina, e l’Amarone della Valpolicella 2009 Collezione Esclusiva di Deianira.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli