02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Marramiero, Doc Montepulciano d’Abruzzo Dante Marramiero 2008

Vendemmia: 2008
Uvaggio: Montepulciano
Bottiglie prodotte: 1.500
Prezzo allo scaffale: € 140,00
Azienda: Marramiero
Proprietà: Enrico Marramiero
Enologo: Romeo Taraborrelli
Territorio: Abruzzo

Trovatene un’altra, come questa: una regione capace in poco più di 10.000 kmq di condurvi in un’ora di macchina dalle nevi montane al mare della costa, dai boschi dei Parchi Nazionali all’azzurro dell’Adriatico. È l’Abruzzo, signori: forte e gentile, come ebbe a definirlo Primo Levi in un suo racconto di viaggio del 1882. Un’infinità di microclimi e una varietà geomorfologica davvero rara, a fare però come sempre il paio con una viticoltura un tempo fin troppo schiava dei grandi numeri. Ma le cose sono cambiate di molto, anche per via di protagonisti saggiamente operativi già in tempi non sospetti. Marramiero, ad esempio, è cantina che ha mosso i primi passi agli inizi del Novecento, sulle Colline Pescaresi, iniziando poi ad imbottigliare in proprio e arrivando oggi a coprire anche i mercati internazionali: tant’è che Enrico Marramiero, imprenditore e attuale titolare, un giorno ha deciso di dedicare il fiore all’occhiello aziendale a chi l’aveva mirabilmente preceduto. Il Dante Marramiero è una selezione che arriva da vigne di una cinquantina d’anni: per un chilo per pianta e un’attesa di dieci anni, dopo le relative soste fra acciaio, piccoli legni e bottiglia. Questo 2008 è un concentrato rubino-violaceo fruttato e speziato, ricco di marasca, viola, frutti di bosco e prugna in confettura. Dal palato solido e avvolgente, chiude con tannino energico e persistenza interminabile.

(Fabio Turchetti)

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli