02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL BUONO DEL TERRITORIO

Caseificio dei Barbi, Pecorino

Indirizzo: località Podernovi, 170
Città: Montalcino - Siena
Nazione Italia
Telefono +39 0577 841111

Montalcino ha una storia agroalimentare forte e plurisecolare che convive, magari in sottofondo, con il “mostro sacro” Brunello. E non è difficile rintracciarne i fili anche nell’attualità. La Fattoria dei Barbi, per esempio. Certo uno dei marchi più noti per i suoi Brunello (come il Vigna del Fiore, notevole il 2016), ma anche una realtà produttiva che, quando il vino di Montalcino non poteva vantare l’attuale blasone e peso economico, non ha mai cessato di indirizzare le proprie energie verso il mondo agricolo. Ecco allora il Caseificio dei Barbi, con cent’anni di storia sulle spalle, tuttora sulla breccia grazie al lavoro di Francesca Colombini Cinelli che nel 1976, dopo la morte del padre, si prese sulle spalle il peso dell’azienda non abbandonando i campi, ma anzi concentrandosi sulle varie attività senza lasciarne fuori alcuna, compresa l'accoglienza: l’allevamento dei maiali, il vino e, appunto, la produzione di formaggio. Era stato proprio suo padre Giovanni Colombini, con sguardo pionieristico, negli anni ’20 del secolo scorso, a realizzare un vero e proprio caseificio e a vendere il formaggio con tanto di etichetta. Un formaggio ottenuto dal latte di pecora, antesignano del moderno Pecorino, prelibatezza che aveva estimatori illustri, come Federico Fellini, Giulietta Masina e Sergio Zavoli. Oggi il Caseificio dei Barbi continua la sua tradizione secolare con pecorini a media e lunga stagionatura, prodotti in piccole forme da 250 grammi, anche affinati nel Sangiovese, al tartufo, al pepe nero e alle erbe aromatiche di Montalcino.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021