02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL BUONO DEL TERRITORIO

Podere La Frattina, Aglione

Indirizzo: Podere la Frattina
Città: Montisi - Siena
Nazione Italia
Telefono +39 0577 845025

Montalcino, evidentemente, evoca il Brunello, ma nel suo territorio, come peraltro capita spesso in Toscana, storicamente una Regione dove la monocoltura agricola non è mai stata protagonista, ci sono anche miele, olio d’oliva, tartufo e zafferano. A tutto questo, c’è da aggiungere anche l’aglione (di Montisi). Negli ultimi anni, soprattutto, in Valdichiana, questa pianta bulbosa è stata assai valorizzata e sono aumentati i produttori. Montisi non è nella, peraltro vicina, Valdichiana (dove è nata un’associazione di tutela dell’aglione) ma anche in questo spicchio del comune di Montalcino la sua coltivazione è antica ed è stata riscoperta per merito soprattutto di Mauro Vegni, che ha cominciato, in tempi non sospetti (una decina di anni fa), a studiare il prodotto e a coltivarlo con passione. Il suo aglione è una meraviglia e può arrivare ad avere capi, in certi casi, di quasi un chilogrammo. L’aglione della Frattina (il podere di Vegni a Montisi) nasce da semi autoctoni su meno di un ettaro coltivato a biologico, che alimenta una produzione dai numeri limitati. L’aglione rimanda inevitabilmente ai pici, ma non solo. Più dolce e meno invasivo dell’aglio classico, va bene anche con le frittate, a crudo con le acciughe sotto pesto, su verdure e insalate. Non contiene allicina (composto organico dello zolfo che segna indelebilmente l’aroma caratteristico dell’aglio) ed è facilmente digeribile, tanto da meritarsi il soprannome di “aglio del bacio”. Insomma, si tratta di un ingrediente versatile e a Montisi c’è chi ci ha fatto anche il gelato.

(fp)

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022