02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Dievole, Docg Chianti Classico Novecento Riserva 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Sangiovese, Canaiolo, Colorino
Bottiglie prodotte: 9.000
Prezzo allo scaffale: € 26,00
Proprietà: famiglia Alejandro Bulgheroni
Enologo: Alberto Antonini, Giovanni Alberio
Territorio: Chianti Classico

Magnate del petrolio con la passione per il vino che lo ha condotto ad investire in Argentina, Uruguay, Bordeaux e Italia, Alejando Bulgheroni, tra i 1.000 uomini più ricchi del mondo secondo Forbes, ha costruito in Toscana un vero e proprio impero enoico, con roccaforti nei migliori terroir regionali. Dal Chianti Classico a Montalcino , passando per Bolgheri, dove in pochi anni il petroliere argentino ha messo insieme oltre 300 ettari a vigneto, divisi tra le aziende Dievole, Poggio Landi, Podere Brizio, Tenuta le Colonne e Tenuta Meraviglia. Aspettando un più che giustificato assestamento complessivo dei vini prodotti in areali così diversi, quelli che già hanno acquistato una fisionomia definita e qualitativamente significativa, sono senz'altro le etichette prodotte a Dievole nel Chianti Classico, che è, peraltro, il primo progetto realizzato in Toscana. Il Chianti Classico Riserva Novecento è un omaggio ai 900 anni di storia dell’uomo a Dievole (dove è documentata la presenza del lavoro dell'uomo dal 1090), celebrata con la prima vendemmia di questo vino nel 1990. Ottenuto da fermentazione in cemento, si affina in legno non tostato per 17 mesi. La versione 2015 possiede naso intenso di frutta rossa matura, cenni terrosi, ricordi di pietra focaia e note speziate. Al palato è un vino pieno, dallo sviluppo fragrante e ritmato, che rivela un tannino saporito e un finale in crescendo.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli