02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Polvanera, Doc Gioia del Colle Polvanera 17 Vigneto Montevella 2015

Vendemmia: 2015
Uvaggio: Primitivo
Bottiglie prodotte: 20.000
Prezzo allo scaffale: € 27,00
Proprietà: Filippo Cassano & C.
Enologo: Filippo Cassano
Territorio: Puglia

Non capita spesso che sia un giornalista a dare il nome di un vino al produttore ma alle volte può anche succedere. Correva l’anno 2008 e verso fine maggio il sottoscritto si trovava in Puglia per l’appuntamento annuale con i vini di prossima commercializzazione, il solito tavolone pieno zeppo di bottiglie, una vera e propria foresta, fra le quali ne spiccavano tre con un’etichetta bianca da cartoleria e numeri scritti a penna: 15, 16, 17. Mistero rapidamente risolto, e non ci voleva un astrofisico per arrivarci: erano i gradi alcolici rispettivi. Inviate le considerazioni alla redazione, questi vini sono stati battezzati – in assenza di altri dati – Primitivo Gioia del Colle DOC 15°, 16° e 17°. E così sono rimasti. Ci facciamo due risate sopra io e Filippo Cassano, l’artefice, produttore ed enologo talentuoso e coraggioso, che è diventato caposcuola dei nuovi Primitivo pugliesi alti di grado, caldi, generosi e ampi. Che fanno storcere il naso a diversi in un momento in cui l’alcool è un problema e “low alcool wine” dovrebbe diventare una tendenza. Ma ci sono vitigni – Primitivo, Montepulciano e barbera in Italia, Grenache in Francia - dove l’alto grado è imprescindibile e il primitivo a bassa gradazione è semplicemente inespressivo. Ma non questo 2015 17°, ricco, speziato, un’esplosione di frutto che riempie la bocca e l’accarezza durante il lungo percorso attraverso il palato.

(Daniel Thomases)

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli