Slow Wine 2024
Allegrini 2024
EDITORIALE

Il Prosecco alla prova delle criticità del 2023

Il 2023 è stato, purtroppo, un anno non privo di criticità per lo scenario enoico nazionale e il “sistema” Prosecco - nelle sue declinazioni a Doc e a Docg, Prosecco, e Prosecco Conegliano Valdobbiadene Superiore - ha inevitabilmente registrato cali nei suoi numeri, in linea con l’andamento generale anche se con forse qualche preoccupazione in meno che nel resto del BelPaese in bottiglia (forte del grande lavoro di promozione fatto sul territorio e sul marchio, del successo internazionale e delle innumerevoli commistioni con l’arte). E così il distretto del Prosecco di Conegliano Valdobbiadene (dati Direzione Studi e Ricerche by Intesa San Paolo) arretra nel periodo aprile-giugno 2023 (-1,9% tendenziale), ma conserva ancora una performance positiva nel semestre (+4,2% sullo stesso periodo del 2022). Con le giacenze - al 30 settembre 2023 - del Prosecco Doc (a 3,9 milioni di ettolitri, secondo i numeri del Report Cantina Italia dell’Icqrf). Dopo un 2022 eccezionale, il 2023 del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore si chiuderà, pertanto, con una flessione del 10% di vendite ed una riduzione in volume all’estero del -6%, ma con una crescita del valore del prodotto stimata del +4,7%, pur nella complessità dell’annata (cifre fornite dal “Rapporto Economico” 2023 del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg). Ma, tornando al confronto con il bicchiere, dopo il nostro primo approfondimento del 2022 sul Conegliano Valdobbiadene e in attesa di scoprire il risultato della vendemmia piena di sfide di quest’anno, troviamo anche in questa monografia 2023 un vino in salute, coerente e, in generale, ben eseguito, con etichette che avrebbero meritato più spazio, oltre a quelle in newsletter, come nel caso di quelli di Bottega, Ville d’Arfanta, Canevel, Val d’Oca, Le Manzane e Follador.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli